Castelli

Palazzo dei Pio - Carpi - Chiusura parziale per terremoto

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Carpi

Palazzo dei Pio

Detto comunemente Castello, è un vasto complesso monumentale, assai articolato, formato da rocche, torrioni, cortili e fabbricati edificati tra il XIV e il XVII secolo. Ospita l’archivio comunale, tre musei e un’area dedicata ai ragazzi

Immagine corrente

Complesso aggregatosi nei secoli, di fondazione matildica, dal 1327 fu stabile residenza della famiglia dei Pio fino al 1525, quando Carpi passò interamente agli Este.

Fra Quattro e Cinquecento Alberto III Pio, principe umanista nipote del celebre Pico della Mirandola, trasformò il castello in palazzo rinascimentale dalle splendide sale ricche di decorazioni e di affreschi dei pittori di corte Giovanni del Sega e Bernardino Loschi; suggestivi lo Studiolo di Alberto III e, nell’Appartamento nobile, la Sala dei Mori e la Cappella.

La facciata fu ristrutturata sui modelli di Baldassarre Peruzzi, allievo di Raffaello, e fu creato il cortile d’onore porticato, a cerniera tra i vari edifici castellani.

Nella lunga facciata su piazza dei Martiri domina la Torre dell’Orologio, del 1627; a nord si elevano la Torre di Passerino, del 1320, e la Torre circolare dell’Uccelliera, trasformata in ninfeo con voliera agli inizi del ‘500; a sud, il Torrione di Galasso Pio o degli Spagnoli, che nel 1440-50 accorpò due torri.

Il Comune di Carpi ha fatto del palazzo un polo culturale di primario rilievo, con il Museo del Palazzo, il Museo della Città, il Museo Monumento al Deportato e il Castello dei Ragazzi.

I dintorni

Carpi, piccola ma illustre capitale padana, deve ad Alberto III Pio di Savoia il suo aspetto di “città ideale” nello spirito del Rinascimento. Sulla piazza dei Martiri, terza in Italia per ampiezza, il Palazzo fronteggia il bellissimo Portico lungo, scandito dalle sue tipiche 52 arcate, a cui segue il Portico del Grano progettato da Baldassarre Peruzzi; sul lato nord della piazza, il Duomo dell’Assunta fu eretto ai primi del ‘500 su un modello di Peruzzi ispirato al progetto di Raffaello per la Basilica di S. Pietro in Vaticano, in un intervento che “trasferì” il centro urbano dal medievale spazio compreso fra i prospetti orientali del complesso castellano e la pieve della Sagra (ora piazzale Re Astolfo) a questo spettacolare spazio di geometrica regolarità tutta rinascimentale. Tanti i palazzi e le chiese, in un tessuto urbano stratificato nei secoli con importanti presenze d’arte.    

Scheda informativa

Scheda informativa
CittÓ/LocalitÓ
Carpi (MO)
Indirizzo
Piazza Martiri, 68
C.A.P.
41012
Url / sito
Telefono
059.649.955
Fax
059.649.361
E-Mail
OrarioGiovedý, sabato e festivi ore 10-13 e 15-19 martedý, mercoledý, venerdý ore 10-13 su richiesta

Per permettere lo svolgimento di un evento in Sala dei Mori, sabato 17 gennaio dalle ore 15 alle 19 sarÓ visitabile soltanto il Museo della cittÓ dei Musei di Palazzo dei Pio.

Per questa occasione il biglietto d'ingresso sarÓ gratuito.
ChiusuraChiuso il lunedý, il 25 dicembre, il 1 gennaio, dal 4 al 29 agosto
Note
Per comitive ingresso consentito negli altri giorni della settimana solo su prenotazione (previo accordo con la segreteria dei Musei)
chiusura della tabella

Ingrandisci la mappa

Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Deleghe
···› Commercio e turismo
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: giovedý 1 settembre 2011
data di modifica: venerdý 8 agosto 2014